Sequestrate 29 opere edili abusive nel parco La Mandria

Denunciati il proprietario e il legale rappresentante del circolo privato Lago dei Cigni
lago dei cigni sequestro.jpg

Ieri mattina, a Caselle i carabinieri hanno notificato un’ordinanza dispositiva di sequestro preventivo, emessa dal Gip del Tribunale di Torino, e hanno denunciato per interventi edilizi nelle zone sottoposte a vincolo paesaggistico, ambientale, in assenza del permesso, e per opere eseguite su beni paesaggistici in assenza di autorizzazione, il proprietario e il legale rappresentante del circolo privato Lago dei Cigni.
La coppia è ritenuta responsabile di aver costruito all’interno del Parco Regionale La Mandria, in un’area di mq 2400, circa 13 ettari, 29 opere edili (Gazebo, bagni, tettoie, depositi, barbecue, ...), utilizzati per attività di ristorazione, in assenza di autorizzazioni,

In questo articolo: