Condividi contenuti

Claudia Porchietto

Il primo tavolo di monitoraggio per il futuro del sito Berco di Busano si è concluso positivamente. Le parti hanno confermato sia l’impegno economico a supporto dei lavoratori sia la disponibilità a lavorare fattivamente sulla reindustrializzazione dell’area». Questo il commento dell’assessore al Lavoro della Regione Piemonte, Claudia Porchietto, all’uscita dal tavolo di lavoro.

Il tribunale amministrativo regionale (Tar) ha rinviato a domani l'attesa decisione sulla validità delle elezioni regionali 2010. La sentenza deve stabilire se le firme false di sostegno alla lista "Pensionati per Cota" rendano necessario ripetere il voto. A seguito di quelle elezioni, la fianese Claudia Porchietto e il givolettese Gianluca Vignale sono divenuti assessori regionali, Gianfranco Novero (Ciriè), Alberto Goffi (Mathi) e Roberto Tentoni (San Giorgio) consiglieri regionali.

“È un riconoscimento a tutto l’Assessorato. Devo ringraziare la squadra di funzionari che mi supporta e che permette al Piemonte di essere esempio e laboratorio per tutto il Paese in tema di lavoro e formazione”. Questo il commento dell’assessore regionale Claudia Porchietto che oggi ha ricevuto il Premio Uim come politico dell’anno per il suo operato in particolare sulla mobilità dei talenti da Maria Teresa Cianciotta e Lorenzo Cestari, componenti della Segreteria regionale della UIL Piemonte; Patrizia Vario e Pasquale Carducci funzionari della UIL Piemonte; Gabriele di Mascio, coordinatore UIM e Maria Grazia Biscotti, Ufficio Stampa UIM..

Ha preso il via giovedì 29 agosto, con l’inaugurazione alla presenza delle autorità e di un buon pubblico, la sesta “Grànta Fèra dël Valaddës”.

Il Canavese zona a burocrazia zero e misure urgenti per il rilancio industriale della Provincia di Torino. Queste le richieste avanzate da Confindustria Canavese nell'incontro che si è tenuto lunedì 2 settembre con il viceministro dell'Economia, Stefano Fassina.

Comunicato Stampa
“L’incontro di lunedì a Castellamonte spero che possa finalmente porre dei punti fermi sulla vicenda Asa”. A dichiararlo l’assessore al Lavoro della Regione Piemonte, Claudia Porchietto al termine dell’incontro svoltosi questa mattina in Prefettura per discutere del futuro dei lavoratori del consorzio rifiuti canavesano.

“Spero che i sindaci decidano di sciogliere una volta per tutte le riserve circa il pagamento dei debiti di propria spettanza. Un modo per risolvere la crisi di liquidità che colpisce Asa. C’è in gioco il futuro di oltre duecento famiglie che meritano risposte dalle Istituzioni locali e non un rimbalzo continuo di responsabilità”.

Pubblichiamo la lettera aperta del sindaco di Ciriè, Francesco Brizio, in merito alla sua apparizione in aula, ieri, lunedì 11 marzo, al processo Minotauro contro le infiltrazioni della criminalità organizzata nel Torinese. Come è ormai noto, Francesco Brizio, che non è mai stato indagato nell'ambito della succitata inchiesta, è stato interrogato dai pm (insieme ad altri esponenti politici come Fabrizio Bertot e Claudia Porchietto ed altri), in veste di testimone.

Si apre un nuovo, ennesimo capitolo nella telenovela Asa.