Condividi contenuti

Giuliano Ravalli

Viviamo nella libertà e nella democrazia.

Sabato 6 aprile la Sezione "Aldo Giardino" dell'Anpi ricorda la Battaglia di Nole del 3 marzo 1944. Prima la commemorazione dei caduti, poi il corteo musicale fino al "Nole forum" per la merenda sinoira, le letture a cura dell'associazione Macapà e l'atteso dibattito conlcusivo "La Resistenza, al presente", con gli interventi del presidente dell'Anpi provinciale, Diego Novelli, e di Fulvio Gambotto

Ricordare e fare memoria attraverso la musica.

Una cerimonia viva, piena di colori e di ragazzi in un clima di festa che si allontana dalla retorica sterile perché testimonia il passaggio dei ricordi dai nonni di oggi, che furono giovani al tempo della guerra, ai bambini e agli adolescenti affinché diventino i nuovi testimoni della Liberazione.

All’interno i colori della storia italiana modulati sul tricolore della bandiera e sui toni scuri di fotografie in bianco e nero per raccontare quella pagina del Novecento che ci ha ridato la Libertà; e poi le immagini dei partigiani nelle valli di Lanzo, video e documenti. È questo l’aspetto della sede dell’Anpi nolese inaugurata sabato 21 aprile al piano terra dell’ex municipio di piazza Vittorio Emanuele II.