Condividi contenuti

Sergio Colombatto

Importante è stata la partecipazione alla festa della Liberazione, mercoledì 24 aprile.

Doveva essere l’ultimo atto, la scena finale di una vicenda partita in sordina e poi esplosa su tutto il territorio in un crescendo di tensioni e in un accavallarsi di posizioni tra il politico e l’opportunistico, fino a divenire un caso nazionale.

Doveva essere l’ultimo atto, la scena finale di una vicenda partita in sordina e poi esplosa su tutto il territorio in un crescendo di tensioni e in un accavallarsi di posizioni tra il politico e l’opportunistico, fino a divenire un caso nazionale. Ma non è stato così.

Non è andata giù, al sindaco di San Francesco, l'affondo del presidente della Provincia, Antonio Saitta, che nelle scorse settimana aveva stigmatizzato l'atteggiamento dei Comuni di fronte al progetto del mega impianto fotovoltaico nella Riserva delle Vaude.

Stanno meglio, per fortuna, sia don Giuseppe Bonetto, 91 anni, cappellano dell’Assunta, in borgata Madonna di San Francesco, sia la perpetua, Silvia Guglielmotto, 84 anni.

Nuovi mezzi per le emergenze che la Croce Bianca del Canavese dovrà gestire.

Sono arrivati un po’ da tutto il Piemonte. Presto, anche se era domenica mattina. Perché la partenza era fissata per le 9 e mezza ma prima bisognava riscaldare i muscoli. Tanto che alla fine alcuni hanno fatto il percorso quasi due volte. Sono sindaci, assessori, consiglieri, dipendenti impegnati nella “Corri in Comune”

Rimettere in sesto i canali sanfranceschesi resta una priorità, anche in seguito ai recenti temporali che lunedì scorso hanno provocato ancora disagi.