Lancia il cagnolino dal balcone al terzo piano durante un litigio con la moglie

L'animale è morto. Caso analogo a Torino nella stessa gio
Carabinieri_repertorio_3_3_3.jpg
Sul caso di Ciriè coinvolti nelle indagini i carabinieri della locale Tenenza

Ha litigato con la moglie e, per fargliela pagare e ferirla, non ha trovato di meglio che prendere il chihuahua della donna e lanciarlo dal terzo piano: un volo di oltre una decina di metri. Ovviamente la povera bestiola è morta poco dopo l’impatto con l’asfalto. Ed è stata anche inutile la corsa dal veterinario che non ha potuto fare nulla per salvare il chihuahua. Nei guai ora è finito un 39enne, che è stato denunciato dai carabinieri di Ciriè per uccisione di animali. Tutto è successo ieri sera, sabato 25 marzo, tra piazza Loreto e via Vittorio Emanuele, dove abita la coppia di coniugi. Un caso sconcertante, non l'unico però :sempre ieri, per una strana coincidenza, oltreché triste, un altro cane sarebbe stato lanciato dal balcone della abitazione in cui si trovava, stavolta al quarto piano. Il caso, su cui indagano gli uomini della polizia di stato, si è verificato a Torino, nel pomeriggio. Un episodio meno chiaro di quello di Ciriè: la segnalazione della Lida però, che attenzionava da tempo i proprietari per presunti maltrattamenti, parla di.un pitbull trovato ferito sull'asfalto (e vicino una bambina che lo accarezzava piangendo) sotto il balcone del'lalloggio al quarto piano dove risultava solitamente custodito. Il molosso è ricoverato alla clinica universitaria veterinaria. Avrebbe un polmone bucato da una costola ma dovrebbe farcela

In questo articolo: