Avevano quattro chili di hashish nell'auto: arrestati

in manette sono finiti Paolo Onofri, 52 anni e Stefano Zappoli, 37enne, entrambi con precedenti specifici e residenti a Ciriè
arresto onofri e zappoli.jpg
I carabinieri con lo stupefacente sequestrato

A bordo della macchina sulla quale viaggiavano i carabinieri hanno trovato oltre quattro chili di hashish che era destinato a soddisfare il fabbisogno della piazza del Ciriacese e del basso Canavese. Così in manette sono finiti Paolo Onofri, 52 anni e Stefano Zappoli, 37enne, entrambi con precedenti specifici e residenti a Ciriè.
I due, l'atro pomeriggio, sono stati fermati per un controllo da una pattuglia del nucleo operativo e radiomobile di Venaria lungo la strada provinciale 2, all'altezza della frazione di Ceretta di San Maurizio Canavese. All'interno di una Panda, condotta da Onofri, i militari hanno recuperato un borsone, sistemato nel bagagliaio, all'interno del quale c'era l'hashish suddiviso in 40 panetti. Supefacente che, quasi sicuramente, era stato acquistato poco prima a Torino. I militari, comandati dal luogotenente Ignazio Vargiu, in seguito alla perquisizione a casa dei due fermati hanno anche sequestrato un bilancino, dei coltelli e 822 euro in contanti.

In questo articolo: