Condividi contenuti

assessore

Tre nuovi treni per la ferrovia Canavesana, la nuova Sfm1. I CoradiaMeridian verranno presentati ufficialmente martedì 21 gennaio, a Porta Susa: l'entrata in esercizio è previsto già per il pomeriggio alle 15,54 da Rivarolo e alle 17,49 da Chieri.

Che qualcosa stesse andando per il verso sbagliato lo si era capito già dalla seduta di consiglio di lunedì 16 dicembre quando su più di un punto l’opinione dell’assessore Daniela Carrera era divergente rispetto a quelle della Maggioranza stessa. E proprio alla fine di quella seduta non ce l’ha più fatta e ha deciso di rassegnare le proprie dimissioni «Da assessore - precisa - resterò comunque come consigliere nel parlamentino volpianese» per rappresentare tutti quei cittadini che l’hanno votata nel 2011.

La Regione ha deciso di “tagliare” alcune partecipate per i prossimi anni su proposta dell’assessore Agostino Ghiglia. Rispetto alle partecipazioni dirette, la Regione manterrà le quote in sette società, tra cui la Sagat e ne liquiderà altre cinque tra le quali la Rsa, società di scopo in scadenza a dicembre 2015, data entro cui si concluderà la bonifica della miniera di Balangero.

Il reparto di Emodinamica dell'ospedale di Ciriè non chiuderà. La Regione sembra pronta a fare dietrofront dopo quanto emerso nella relazione della Società Italiana Cardiologia Invasiva, cui l’assessorato alla Sanità si era rivolto per esprimere una valutazione sul riassetto dei servizi su tutto il territorio piemontese.

Uno striscione lungo 300 metri per dire no a tutte le guerre e ribadire l’impegno dei più piccoli per la pace.

Primo premio per la seconda E della scuola elementare Di Vittorio di Venaria Reale nel concorso nazionale “Bimbimbici”.

Via Vittorio Veneto si rifà l’abito. Partiranno nei prossimi giorni i lavori di riqualificazione della strada. Opere per le quali la Giunta di Ciriè ha stanziato circa 230mila euro.

È morto questa mattina, venerdì 26 luglio, l'ex assessore regionale Mario Valpreda. Aveva 76 anni e dal marzo del 2007, quando era stato colpito da un ictus, era in condizioni di salute precarie.

Livio Picatto, Giuseppe De Santis e Celeste Perona sono stati assolti con formula piena in merito alla frana che nel maggio del 2008 coinvolse strada Buratto Superiore. Erano accusati di violazione del testo unico dell’Urbanistica.