Condividi contenuti

Borgaro

La Provincia informa che: «La galleria artificiale di Borgaro Torinese, sulla SP 501 della
Reggia, è completamente al buio. La scorsa notte si è verificato un nuovo furto di cavi elettrici (il terzo dalla fine di dicembre): ignoti hanno asportato decine di metri di cavi in rame di grande diametro dalla cabina elettrica della galleria, provocando danni per diverse migliaia di euro. Pesanti i disservizi per la circolazione stradale: oltre all'impianto di illuminazione, è momentaneamente fuori uso il sistema di smaltimento delle acque meteoriche, ragion per cui in caso di abbondanti piogge o nevicate la galleria dovrà essere chiusa al traffico».

Si stanno moltiplicando in questi giorni le iniziative di solidarietà messi in campo nei Comuni della nostra zona per cercare di dare un aiuto concreto alle popolazioni della Sardegna duramente colpite dall'alluvione della scorsa settimana. Uno sforzo che in alcuni casi, oltre alla donazione di fondi e materiale, si è concretizzato nel mandare nella provincia di Olbia (una delle più colpite drammaticamente dalla calamità che insieme alla pessima gestione del territorio ha provocato uan ventina di morti) addirittura dei veri e propri convogli umanitari allo scopo di portare direttamente e quanto più velocemente nella martoriata isola viveri e beni di prima necessità, fondamentali in questa fase dell'emergenza.

Sul palco i bambini della scuola Defassi.

Il Comune tira le orecchie a quei cittadini che, sul tema della raccolta differenziata, sembrano aver rinunciato a farla con la dovuta attenzione.

Il conto alla rovescia è partito.

Nuovo governo per la gestione delle acque irrigue del territorio a nord di Torino.

Un liriodendrum tulipifera svetta da mercoledì 1° maggio nel giardino comunale all’angolo tra via Gaiottino e via Remmert.

Sullo stop del Tar che ha momentaneamente spento il sogno autonomista di Mappano, interviene in maniera piuttosto pungente anche il Movimento 5 Stelle.