Condividi contenuti

crisi

Dopo il Carnevale di Mathi, salta un'altra storica sfilata sul territorio: è quella di Venaria Reale, inizialmente prevista domenica 2 marzo.

Il Canavese zona a burocrazia zero e misure urgenti per il rilancio industriale della Provincia di Torino. Queste le richieste avanzate da Confindustria Canavese nell'incontro che si è tenuto lunedì 2 settembre con il viceministro dell'Economia, Stefano Fassina.

Due operai della Krestotes, il consorzio edile che raggruppa sette realtà produttive
del territorio e si occupa di edilizia civile ed industriale, sono saliti nella tarda mattinata di lunedì 26 agosto sul tetto del capannone di via San Maurizio. Il motivo? «Non prendiamo lo stipendio da otto mesi».

È durato cinque ore l'incontro tra i sindacati e il curatore fallimentare nominato dal tribunale di Varese. Al centro della discussione, il futuro dell'Algat: l'azienda di San Carlo è tecnicamente fallita, ma si spera ancora nel salvataggio dei 205 dipendenti dello stabilimento di strada Corio. «È stata una riunione costruttiva - ammettono Julia Vermena (Fiom Cgil), Vito Bianchino (Fim Cisl) e Luigi Paone (Uilm) - la volontà è quella di garantire una continuità, l'Algat non deve chiudere».

Aumenti in arrivo per i cittadini. La Giunta ha dato il via libera all’aumento delle aliquote Imu e all’Irpef.

Rimpasto oppure tutti a casa. Il giorno della verità è arrivato. Questa sera, martedì 25 giugno, il Consiglio comunale sarà chiamato a ribadire la fiducia al sindaco Giuseppe Catania: la maggioranza, da mesi, è lacerata al proprio interno e i numeri per proseguire il mandato fino al 2015 potrebbero non esserci.

SAN CARLO - Con un comunicato, nei giorni scorsi, Fim Fiom Uilm, hanno di fatto reso nota una nuova crisi alla Algat Industrie (circa 200 dipendenti a San Carlo Canavese, 70 a Cuneo e 60 a Lecco) azienda che-come molti ricorderanno- 7 anni fa fu rilevata, e pertanto salvata, dall'amministrazione atraordinaria a cui era sottoposta, dalla famiglia Castiglioni (ex proprietaria Cagiva) ed ora alla guida del gruppo Casti Spa.

Unire le forze per uscire dalla crisi. Questo l’obiettivo della fusione tra il gruppo finlandese Ahlstrom e gli svedesi della Munksjö per quanto riguarda la produzione di carta base per autoadesivi nel sito mathiese.