Condividi contenuti

Provincia

E’ nuovamente in vigore l’ordinanza, emanata l’anno scorso, con cui la Provincia di Torino regolamenta la circolazione sulle strade di propria competenza che attraversano territori di montagna e di collina dal 1° novembre 2013 e per l’intero periodo invernale. In alcuni casi la regolamentazione è in vigore sino al 31 marzo 2014, in altri (le arterie con percorsi a quote più alte) sino al 30 aprile. L’Ordinanza contiene l’elenco delle strade interessate dall’obbligo per i conducenti di essere muniti di mezzi antisdrucciolevoli (catene o dispositivi equivalenti) o dei pneumatici idonei alla marcia su neve o ghiaccio.

Svolta nella controversa vicenda della centrale a biomasse costruita all'interno dell'area ex Vallesusa di Rivarolo. Il 20% del calore prodotto dalla centrale a biomasse della società Sipea-Cofely dai prossimi giorni riscalderà edifici pubblici e privati del paese, Con buona pace del comitato di cittadini antagonista all'impianto "Non bruciamoci il futuro" che nei mesi scorsi aveva incassato il supporto di Comune e Provincia nella lotta per ottenere dati trasparenti su immisione dei fumi e qualità degli stessi.
Bene, questi dati alla fine sono arrivati e, a quanto pare, hanno soddisfatto la Provincia di Torino, che ad aprile era arrivata a dare all’azienda un ultimatum perché l’impianto avviasse il teleriscaldamento e operasse in assetto cogenerativo.

Cinquanta euro di contributo per incentivare l’uso del trasporto pubblico, alleggerendo il costo dell’abbonamento scolastico per i ragazzi fino a 14 anni di età. Lo ha deliberato la Giunta provinciale, stanziando un contributo complessivo di 20mila euro, dopo aver recepito una mozione del consiglio provinciale (presentata dai consiglieri Perna, Fregolent, Devietti Goggia, Ferrentino, Pino e Petrarulo) e sarà presentata oggi in VIII Commissione.

La Provincia di Torino ha rinnovato il progetto di distribuzione dei buoni sconto per l'acquisto di kit di pannolini lavabili per bambini.

Un rettile abbandonato davanti all’ingresso del parco regionale La Mandria. Si tratta di un Tegu argentino, un grosso rettile carnivoro molto simile ad un Varano, che può raggiungere una lunghezza di un metro e mezzo.

La partita del fotovoltaico in Vauda si è chiusa con la vittoria dei cittadini, dei comitati, dei comuni che si sono sempre opposti al progetto.

Sono cominciate stamattina, mercoledì 3 luglio, le operazioni di montaggio del ponte Bailey che collegherà i Comuni di Viù e Lemie sulla strada provinciale 32, in sostituzione dello storico ponte ad arco sul torrente Stura chiuso al traffico a fine marzo.

COMUNICATO STAMPA: «È un grave errore la scelta della maggioranza di centrodestra di bocciare la mozione con cui chiedevamo di fermare lʼinstallazione del megaimpianto
fotovoltaico previsto sul territorio della riserva naturale di Vauda.
È evidente che un megaimpianto, grande come 112 campi di calcio, non
può essere sopportato da una riserva naturale che è un sito di importanza
comunitaria, riconosciuto dalla UE per la peculiarità della flora e dell'habitat
naturale, e dove i terreni da più di 40 anni, sono coltivati, un aspetto
socioeconomico che non va trascurato.

Domenica 26 maggio andrà in scena la quinta edizione della StraVenaria, organizzata dall’associazione Gli Amici di Giovanni.