Condividi contenuti

Robassomero

Resteranno a casa fino a lunedì i 180 alunni della scuola elementare «Gramsci» di Robassomero che, oggi, giovedì 19 gennaio, si è allagata a causa di un guasto alla rete idrica. Dal primo piano l'acqua si è infiltrata ai livelli più bassi rendendo inagibile la struttura che è già stata ripulita dai dipendenti comunali, da alcuni volontari e da dei membri del gruppo di protezione civile «Base Sierra».

Quella foto che la ritraeva scolaretta a recitare una poesia dinnanzi ad un federale, autorità fascista dell'epoca, era sparita quasi subito dopo la guerra

Una quarantina di addetti delle aziende Abac, Ruspe e Fini Nuair, ubicate nella zona industriale di Robassomero hanno deciso di effettuare un presidio sulla provinciale.

Lotta e prevenzione all'inquinamento, ma non solo sulla carta delle belle intenzioni, bensì con un'azione concreta messa in atto di concerto tra il Comune di Robassomero e l'Arpa (agenzia regionale protezione ambientale) che ancora una volta si basa sul volontariato della gente di buona volonta. nello specifico si tratta di contare su 9 sentinelle (ovvero cittadini volontari) che settimanalmente conducono rilevazioni che vengono prontamente segnalate all'agenzia ambientale della Regione.

«Obiettivo dell’Eni è quello di concentrare le sue attività solo su esplorazione ed estrazione di gas e petrolio, riducendo a questa attività, peraltro sostanzialmente svolta fuori dall’Italia, un modello che è storicamente fondato sull’insieme della filiera, dalla esplorazione alla vendita di idrocarburi» - spiegano i rappresentanti sindacali dell'azienda di Robassomero, facendo riferimento al comunicato stampa di Cgil, Cisl e Uil.

Domani sera, giovedì 19 novembre alle 21, presso l’anfiteatro “Fabrizio De Andrè”, messo gentilmente a disposizione da parte dell’Amministrazione comunale di Robassomero, si svolgerà, a cura dell’Unità Pastorale 33, un importante incontro aperto a tutta la popolazione dedicato all’attualissimo tema dei migranti.

È (per fortuna, questa volta, ndr) di due feriti lievi il bilancio dell'ennesimo incidente, avvenuto oggi sulla direttissima della Mandria, all'altezza di Robassomero.

È stato inaugurato oggi il nuovo ingresso pubblico al Parco naturale La Mandria, dal lato di Robassomero, lungo la strada provinciale per Lanzo.