Condividi contenuti

Oglianico

Ha festeggiato, il rione Carmine di Oglianico, pensando alle popolazioni emiliane e l’ha fatto acquistando il parmigiano prodotto proprio in uno dei caseifici danneggiati dalle scosse del terremoto: «Abbiamo voluto fare l’aperitivo pensando a chi in questo momento sta vivendo dei momenti difficili, e abbiamo deciso di farlo comprando il parmigiano, aderendo a quella campagna di solidarietà che in questi giorni sta facendo il giro d’Italia anche attraverso i canali di comunicazione - dice Ignazio Toffanin, uno degli organizzatori - Ad Oglianico ogni estate organizziamo una cena nei vari borghi del paese, in cui tutta la popolazione partecipa sempre numerosa».

Marianna Valenti, la No Tav 21enne di Oglianico che fu arrestata lo scorso 9 settembre durante i tafferugli notturni al cantiere della Tav nei boschi della Val Clarea, è stata condannata a otto mesi per resistenza a pubblico ufficiale.

Il primo Arlecchino italiano proveniva dal Canavese.