L'ultima volta vista al maneggio, poi scompare nel nulla

Appello della famiglia: una ricompensa per ritrovarla
scomparsa ceretta.jpg
Silvia Pavia

L'ultima volta Silvia Pavia, 52enne, è stata vista nel maneggio di Ceretta di San Maurizio Canavese dove, da molti anni, aveva il suo cavallo. Era il pomeriggio del 26 aprile. Poi la donna, che ha vissuto molti anni a Torino prima di trasferirsi a Montecarlo, ha lasciato il telefonino cellulare e il portafoglio nell'armadietto del centro ippico, è salita a bordo della sua Fiat 500 di colore grigio, targata ER590VA ed è scomparsa: «Vado a fare due commissioni». Silvia Pavia, che è alta circa 1,65 con i capelli castani (indossa i pantaloni aderenti da equitazione e una tracolla di Borbonese) è come se fosse stata inghiottita nel nulla. Da ore i suoi familiari la stanno cercando ovunque. I parenti ritengono possa essersi diretta verso il basso Canavese oppure in alta Valle Susa, nella zona di Bardonecchia o Beaulard, dove aveva una casa. Ma restano solo delle supposizioni, visto che, sul telefonino cellulare l'ultima ricerca sul web risulta quella delle previsioni meteo a Bardonecchia. C'è anche una ricompensa di 2mila euro a chi fornirà delle indicazioni utili per rintracciare la macchina e la 52enne scomparsa. Chiunque avesse sue notizie è pregato di telefonare al 112 o contattare il numero 334.8700225

In questo articolo: