Venaria Reale, la sezione Mario Cagnassone festeggia la "Giornata del mare"

P4150031.JPG

L’associazione marinai Mario Cagnassone di Venaria Reale ha festeggiato la "Giornata del mare". Grande fervore e partecipazione delle istituzioni e delle associazioni, domenica 15 aprile in sede, riuniti in occasione della celebrazione della prima edizione della festa “La giornata del mare”, istituita dal nuovo codice della nautica ed approvata dal Consiglio dei ministri, indetta per la giornata dell’11 aprile 2018 in tutta la Nazione. «Abbiamo accolto e condiviso con piacere il messaggio che questa festa diffonde, la cultura del mare rivolta in particolare modo a tutte le scuole, il rispetto dell’ambiente, informare ed avvicinare i cittadini a difesa del mare, inteso come risorsa di grande valore culturale, scientifico, economico e ricreativo – ha detto il presidente Gabriele Fappiano – questa è un’ottima occasione per unire con coloro che hanno condiviso questa festa, gli ideali, le usanze e le tradizioni di cui andiamo fieri. In questa importante occasione, associo e ricordo anche il successo avuto nella raccolta del Banco Farmaceutico a cui abbiamo aderito con molta attenzione, insieme ai cittadini venariesi».
La giornata ha riunito tantissime associazioni, distinte dal labaro e dal gagliardetto, che hanno coronato il cerimoniale dell’alzabandiera e la deposizione floreale al monumento del Mare, scandito dal fischio del nocchiere Antonello Merella e in presenza di tre fasce tricolori: Aldo Urso, consigliere comunale in rappresentanza del sindaco Roberto Falcone; Andrea Accorsi, presidente del Consiglio comunale, e Andrea Zanusso, sindaco di San Giorgio Canavese. Interessante e folcloristico nei costumi di scena, il gruppo storico militare Vittorio Amedeo II di Torino, composto da sei figuranti che hanno arricchito il cerimoniale con i comandi militari in lingua francese. Molte le testimonianze. Aldo Urso ha espresso: «In questi anni ho potuto apprezzare l’impegno dei marinai e la solidarietà sociale che portano avanti con determinazione ed attenzione e, non soltanto a Venaria Reale». «Un ringraziamento ai marinai per l’impegno, collaborazione e presenza alle varie manifestazioni promosse dalla città. La loro attività nel divulgare la storia della Marina Militare e del mare è supportata anche attraverso il ricco Museo del Mare, sede della storia del mare con la grande esposizione di pezzi storici che raccontano la cultura del mare - ha detto Andrea Accorsi - molti studenti hanno potuto conoscere e visitare il museo, grazie alla collaborazione dei marinai con le scuole. Ringrazio le numerose associazioni presenti che con il loro impegno rendono ogni evento importante per la nostra realtà cittadina».
Tra gli innumerevoli ospiti, la madrina del gruppo Maria Di Benedetto e Giuseppe Maretto, consigliere nazionale dell'associazione marinai Piemonte Occidentale e Valle d’Aosta, che ha descritto sommariamente il ruolo della Marina Militare nel decreto per la giornata del mare: «Le tradizioni marinaresche sono un contributo per lo sviluppo sociale, economico e culturale del territorio nazionale, ruolo che i marinai venariesi mantengono con responsabilità, in quanto tutta la nostra vita dipende dal mare». «Complimenti a tutte le associazioni presenti che onorano la giornata del mare. Con l’associazione marinai venariese abbiamo già avuto occasione di collaborare – ha detto Andrea Zanusso - la loro realtà ci insegna e conferma che possiamo incrementare gli incontri culturali e le collaborazioni tra Venaria Reale e San Giorgio Canavese». «Un saluto di amicizia ai Marinai che portano il mare a Venaria Reale, ma portano anche curiosità e stupore alle persone che entrando in farmacia. Una piacevole sorpresa che invoglia le persone a fare più beneficenza. Un farmaco in più è una sofferenza in meno», ha spiegato Paolo Dal Cortivo del direttivo del Banco Farmaceutico. «Questa è una festa che ha coinvolto ed impegnato molti soci gemellati – ha detto il presidente Gennaro Ciotola del Club 296 Model Venaria Reale – è una festa istituzionale che vogliamo mantenere nel tempo, tra gli interessi dei modellisti riprodurre il modello di catamarano Manta, attrezzato per ripulire il mare dalla plastica». La messa, officiata da Don Ezio Magagnato, si è svolta nella gremita sede dell'associazione nazionale Carabinieri Benito Atzei. Una festa condivisa con tutte le associazioni gemellate, che hanno messo a disposizione le proprie sedi, ovvero Cai, Club 296 Model Venaria Reale e Marinai, per accogliere i 160 partecipanti al pranzo sociale. La giornata del mare si è conclusa con il taglio della torta marinaresca.

In questo articolo: