Palazzi fatiscenti: calcinacci e pezzi d'intonaco finiscono in strada, transennata l'area

Nel giro di pochi minuti sotto la palazzina sono arrivate le squadre dei vigili del fuoco, dei membri dell'ufficio tecnico del Comune di Venaria e anche il sindaco Francesco Falcone
calcinacci via mensa.jpg
L'area interessata dal crollo dei calcinacci (Foto Sergi)

Nella tarda serata di domenica dei calcinacci e dei pezzi di intonaco si sono staccati dalla facciata di un palazzo in centro a Venaria e sono piombati in strada, lungo via Mensa, a due passi da piazza dell'Annunziata. Nel giro di pochi minuti sotto la palazzina sono arrivate le squadre dei vigili del fuoco, dei membri dell'ufficio tecnico del Comune di Venaria e anche il sindaco Francesco Falcone. Dopo un lungo sopralluogo i pompieri hanno transennato la zona e hanno giudicato inagibile due stanze di un appartamento. E, così, spunta, per l'ennesima volta, il problema dei vecchi palazzi fatiscenti che si affacciano sull'isola pedonale di via Mensa. Per ovviare a questo degrado già la precedente Amministrazione aveva varato un'operazione di lifting. «E il bando per il rifacimento delle facciate è ancora attivo con contributi a fondo perduto pari al 30% dellla spesa complessiva – spiega il sindaco pentastellato Falcone – il vero guaio è che la gente ha dei problemi economici e, nonostante gli incentivi, non riesce a sostenere eventuali lavori».

In questo articolo: