Teneva segregata e seviziava la compagna: arrestato 41enne di Venaria

Stefano Civera è stato arrestato dai carabinieri perché ritenuto responsabile di sequestro di persona e violenza sessuale aggravata
F2.Carabinieri in auto cirie-1.jpg

Beveva e si drogava, ma quel che è peggio, picchiava, violentava e teneva segregata la compagna, che ammanettava al letto, costrigendola ad urinare in una bacinella. Per queste terribili motivazioni un uomo di 41 anni, Stefano Civera, è stato arrestato dai carabinieri di Venaria perché ritenuto responsabile di sequestro di persona e violenza sessuale aggravata, reati commessi ai danni della sua ex convivente nel periodo compreso tra agosto e ottobre 2017. L’uomo, oltre che con le botte, minacciava la donna con una pistola puntata alla bocca. I carabininieri hanno inoltre verificato che le stesse "attenzioni" erano rivolte alla madre e al fratello dell’uomo, che Civera colpiva con pugni alla testa e alla pancia. Inoltre li costringeva d andare a cercare per strada mozziconi di sigarette spente per ricavarne del tabacco.

In questo articolo: