I marinai venariesi alle celebrazioni per i 100 anni dell'impresa di Premuda

marinai_casale.jpg

In occasione della ricorrenza dei 100 anni dell’impresa di Premuda (1918-2018), una delegazione dell’associazione nazionale marinai “Mario Cagnassone” di Venaria Reale ha partecipato alla grande adunata di Casale Monferrato. I festeggiamenti per la Giornata della Marina Militare sono stati organizzati dal presidente Massimo Trombini dell'associazione nazionale marinai “Franco Mezzadra” di Casale Monferrato, nata proprio il 10 giugno del 1970. Tantissimi i vessilli dei partecipanti dei gruppi del Piemonte Orientale, Occidentale e della Valle d'Aosta. Tra i vessilli svettavano anche le associazioni marinai di Cuorgnè, Chivasso e Collegno. Ospiti, gli amici francesi marinai di Toulon. Dopo i saluti e il raggruppamento delle delegazioni, è iniziato il corteo per raggiungere il monumento ai Caduti nei giardini pubblici, dove attendeva un folto pubblico per assistere alla cerimonia dell’alzabandiera e deposizione corona d'alloro. In testa al corteo il Tricolore Navale di seconda grandezza della Marina Militare (cimelio storico del Museo del Mare) portata con orgoglio dai marinai venariesi, impettiti nella loro divisa sociale. La cerimonia è stata segnata dal fischio del nocchiere Dario Bilotti e dal intrattenimento musicale dei ragazzi dell’orchestra giovanile Sax Mania dell’associazione marinai di Carmagnola. Le allocuzioni sono state eseguite anche in lingua francese, e dopo l’inno nazionale, i ragazzi hanno eseguito anche la Marsigliese. «Una festa ma anche una unione di valori condivisi insieme agli amici marinai, ricordando il sacrificio dei nostri eroi, oggi, celebriamo il 100° anniversario della fulgida vittoria di Premuda, avvenuta il 10 giugno 1918 – ha detto il presidente Gabriele Fappiano – in particolare onoriamo il Capitano di Corvetta Luigi Rizzo, che con i Mas 15 e Mas 21 attaccava la corazzata austriaca “Santo Stefano” affondandola e riportandone la vittoria. Un evento molto importante per la nostra Marina Militare a cui è stata dedicata questa giornata».
La manifestazione è stata realizzata sotto il patrocinio dei Comuni di Casale Monferrato e di Coniolo. Presenti Titti Pazzetti, sindaca di Casale Monferrato; l'ammiraglio Alessandro Picchio, delegato regionale Piemonte Occidentale e Valle d’Aosta; Giuseppe Maretto, consigliere nazionale Piemonte Orientale e molti altri ospiti. «Le associazioni sono molto importanti perché portano avanti i valori della Patria. Valori fondamentali per la nostra società», ha detto la sindaca Titti Pazzetti. Giuseppe Maretto ha letto l’emozionante Preghiera del Marinaio. «La fraternità i marinai l’anno vissuta a bordo, infatti, la nave è una grande casa e i marinai sono la famiglia, quindi, unione e fraternità», ha espresso l’ammiraglio Alessandro Picchio. La giornata della Marina è terminata con il pranzo conviviale alla Polisportiva di Coniolo. Nel pomeriggio i marinai hanno visitato la mostra di modellismo navale presso la sala consiliare del municipio e visitato il museo delle miniere di pietra da cemento (Marna) nel Comune di Coniolo. Il prossimo impegno dei marinai venariesi sarà per domenica 8 luglio in occasione della gita a Genova, in visita all’Acquario, al sommergibile Nazario Sauro e al Museo Navale.

In questo articolo: