Articolo

06 febbraio 2019 Leinì Redazione

Arrestato un agricoltore di 56 anni

Spara in testa al vicino di casa e lo riduce in fin di vita

L'aggressore è già stato fermato dai carabinieri

La vittima, un giovane di 26 anni, è stata attinta alla testa da un un proiettile calibro 22: è stata trasportata in elisoccorso all’ospedale Cto di Torino con prognosi riservata

Un 56enne al culmine di un litigio ha sparato al vicino di casa riducendolo in fin di vita: il grave fatto è accaduto oggi in via Lombardore a Leinì. La vittima, un giovane di 26 anni, è stata attinta alla testa da un un proiettile calibro 22: è stata trasportata in elisoccorso all’ospedale Cto di Torino con prognosi riservata.
L’aggressore è un idraulico e si chiama Michele Prima: l'uomo è già stato fermato dai carabinieri. Dalle prime informazioni parrebbe che l’uomo abbia impugnato la pistola a causa di dissidi di vicinato, i classici "futili motivi" nell lessico delle forze dell'ordine. Sull’episodio indagano i carabinieri della locale stazione coordinati dal luogotenente Ivan Pira