Articolo

02 ottobre 2020 Ciriè Antonello Micali

Il consigliere del Movimento 5 Stelle attacca l'assessore e mostra le "prove"

Sito inquinato d via Crotti, Silvestro denuncia: "Il Comune dichiara al Risveglio di aver chiuso il buco nella recinzione ma non è vero"

Alla precisa domanda del giornale Buratto mercoledì definiva "il problema risolto"

Sito inquinato d via Crotti, Silvestro denuncia: "Il Comune dichiara al Risveglio di aver chiuso il buco nella recinzione ma non è vero"
Ambiente
Raggiunto al telefono Aldo Buratto ha dichiarato: "Prima di dire qualcosa, devo confrontarmi con chi degli uffici mi ha detto che era chiuso"

Tempistiche dell'intervento a parte, qualcosa deve essere andato storto nella comunicazione tra gli uffici tecnici e l'assessorato competente: alla precisa domanda se la recinzione del sito inquinato di via Crotti era stata riparata dopo la prima segnalazione della fine di giugno, mercoledì rispondeva sicuro a questo giornale il vicesindaco e assessore Aldo Buratto: "Il problema è stato risolto ieri", e così il Risveglio ha riportato nell'edizione in edicola ieri, giovedì 1 ottobre. Pertanto - parrebbe abbastanza certo peraltro -  riportando una notizia - dato l'aggornamento che ha provveduto a fornire il consigliere di minoranza in quota al Movimento 5 stelle Franco Silvestro, che proprio ieri si fotograva con la copia del giornale davanti al buco della suddetta recinzione - evidentemente non corretta.

"il sito è dietro il cimitero, nonché limitrofo alla costruenda piastra sportiva/zona giochi per ragazzi e la chiusura del varco nella recinzione doveva disincentivare l’accesso ai luoghi da parte di ignari curiosi - osserva Silvestro su un lungo post pubblicato sul blog di zona del Movimento - In realtà l’informazione non corrisponde al vero. Nella foto allegata reggo copia del Risveglio in cui Aldo Buratto informa dell’avvenuta sistemazione della recinzione. Invece lo squarcio, come da foto, è rigorosamente intonso, e l’area inquinata tranquillamente accessibile. Vorrei rimarcare che il vicesindaco dovrebbe meglio controllare i fatti prima di avanzare dichiarazioni, perdipiù con l’indicazione del tempo dei lavori (‘il problema è stato risolto ieri’. Come no). Senza considerare che, probabilmente, esiste un limite all’approccio creativo con la realtà somministrabile ai propri concittadini, e ai colleghi di consiglio comunale, tipo il sottoscritto".

Al vicesindaco Buratto, cui trasversalmente si attribuiscono, in primis da questo giornale, immutata stima e la certezza della assoluta buona fede nel fornire la dichiarazione dell'avvenuto intervento, rivolgiamo la fiduciosa richiesta di un prossimo chiarimento.

++ Aggiornamento: raggiunto al telefono Aldo Buratto, ha dichiarato: "Prima di dire qualcosa, devo confrontarmi con chi degli uffici mi ha detto che era chiuso. Poi aggiunge in attesa delle sue verifiche: "La comunicazione che avevo ricevuto era chiara"

AAA