Articolo

17 febbraio 2021 Ciriè Antonello Micali

La cartiera Demolli necessita di nuovi spazi per stoccaggio e movimentazione di materie prime

17mila metri quadri di terreni agricoli diverranno industriali a Devesi

Perplessità "ambientalistiche" da parte del consigliere grillino Franco Silvestro: «Cemento su un’area pari a una portaerei»

17mila metri quadri di terreni agricoli diverranno industriali a Devesi
Economia e Lavoro Politica Ambiente

Diciassettemila metri quadri di terreni agricoli pronti a cambiare destinazione d’uso e passare a quello industriale. La notevole varazione urbanistica, già affrontata in commissione e prossima alla discussione in Consiglio comunale, è stata avanzata dalla cartiera Sonoco Alcore Demolli, già cartiera Olivetti, insediamento produttivo presente a Devesi, nel cuore della campagna ciriacese.

In sostanza l’impianto industriale necessita di superfici per lo stoccaggio e la movimentazione delle materie prime, nonché per l’arrivo e la sosta di mezzi autoarticolati: aree che allo stato attuale non sono più sufficienti. L'argomento sarà affrontato lunedì 22 febbraio sera in Consiglio comunale e il consigliere Franco Silvestro, del Movimento 5 Stelle,  che nutre perplessità "ambientalistiche" sul tema e annuncia "battaglia" in Consiglio: «Cemento su un’area pari a una portaerei»

(Il servizio completo sul giornale in edicola domani, giovedì 18 febbraio)

AAA