Articolo

28 novembre 2018 Valli di Lanzo

La Lav, che promuove l'iniziativa, si dice disposta ad inoltrare le informazioni che riceverà ai carabinieri

Taglia di 7mila euro per trovare chi ha ucciso e decapitato il lupo

Sul caso indagano da settimane i militari di Lanzo

Ambiente
La Lav darà 7 mila euro a chi fornirà informazioni precise su chi ha ucciso e poi decapitato un lupo, appendendo poi la testa ad un cartello stradale, tra Lanzo e Germagnano

La Lav darà 7 mila euro a chi fornirà informazioni precise su chi ha ucciso e poi decapitato un lupo, appendendo poi la testa ad un cartello stradale, tra Lanzo e Germagnano, nei pressi della galleria di Monte Basso. «Si tratta di un atto aberrante, di una crudeltà inaudita che non può essere tollerato – si legge bel comunicato della Lav - Sappiamo bene quanto sia difficile individuare i responsabili in casi del genere, proprio per questo riteniamo che si debba mettere in campo ogni tentativo per smascherarli». La Lav – che sul territorio è ben ramificata – si dice disposta ad inoltrare le informazioni che riceverà ai carabinieri perché: «Questa uccisione non deve restare impunita». Le indagini, intanto, sono affidate ai carabinieri di Lanzo.