Articolo

27 ottobre 2018 Venaria Reale Adriana Cesarò

Una grande festa al centro d'incontro Rigola per i 90 anni di Nicola

Cronaca bianca
Nicola Meola, accompagnato dal figlio Alfredo, è entrato elegantissimo nel salone delle feste del centro d’incontro Rigola di Venaria Reale. Grande lo stupore per l’addobbo, creato appositamente per lui: palloncini, bandierine colorate e una grande scritta di “buon compleanno” che lo hanno emozionato fino alle lacrime. Nicola ha compiuto novant'anni e, ignaro della sorprendente organizzazione del comitato, ha portato ad ognuna delle componenti una rosa, a ringraziamento dell’amicizia ed accoglienza. Nicola è un ballerino gentiluomo, molto apprezzato dalle signore che desiderano ballare con lui. Con i suoi novant'anni volteggia tra i balli di gruppo e quelli classici, con grande rispetto e galanteria verso la compagna di ballo. «Abbiamo organizzato una bella festa a sorpresa per l’amico Nicola, sempre presente alle nostre iniziative. Questa domenica danzante è stata dedicata completamente a lui, perché Nicola è sempre stata una persona corretta, rispettosa, un semplice uomo d’altri tempi, che sa apprezzare ogni attimo della vita - ha dichiarato la presidente Filomena Russo - e, nel fargli gli auguri e ringraziarlo della sua amicizia, davanti a circa settanta partecipanti, ho potuto affermare che è un emblema, un esempio per il nostro centro Rigola». Sono state tantissime le sorprese riservate a Nicola: una grande torta con inclusa una sua foto, un girotondo-ballo con gli auguri e la musica di Maurizio e Patrizia Ghione, tanti abbracci e baci ricevuti dai partecipanti per festeggiare il bel traguardo. Un gustoso “pizza party” e un rinfresco con scintillanti brindisi, hanno riservato ancora tante sorprese all’emozionatissimo festeggiato. Alcuni amici hanno voluto dare un presente, che Nicola ha tenuto stretto a sé con riservato pudore, tra una coinvolgente allegria. Dopo un pomeriggio di travolgenti balli e momenti sorprendenti, i festeggiamenti si sono conclusi in giardino con il lancio di tre lanterne cinesi, che sono volate molto in alto sopra il cielo dei locali del Rigola, con l’augurio di continuare a festeggiare, insieme a tutte le persone che, come Nicola frequentano il centro da tanti anni. «Sono frastornato per questa accoglienza, non mi aspettavo una festa così ricca di eventi che mi hanno tanto emozionato, una festa da giovanotti, mi è sembrata quasi hollywoodiana, ogni sorpresa mi ha fatto battere forte il cuore novantenne, ed ho sentito l’affetto sincero di tutti, come in una grande famiglia». Gli eventi continuano al centro d’incontro Rigola, con in programma una gita, in giornata, al lago d’Orta. Per chi fosse interessato ad imparare a ballare, potrà frequentare la scuola di ballo che si svolge ogni mercoledì - dalle 20,30 alle 22,30 - in compagnia di Nuccia all'interno della sede di via Amati 124.