Articolo

11 gennaio 2019 Cafasse

L'ungulato stava attraversando il rettilineo tra i due svincoli, quello che scende verso Cafasse e quello che porta a Fiano

Ennesimo incidente sulla Direttissima: taxista centra in pieno un cinghiale

L'animale è stato centrato in pieno e ucciso da un taxista 35enne di Cafasse che, per fortuna, è riuscito a mantenere in carreggiata la sua auto

Ennesimo incidente sulla Direttissima della Mandria. Stavolta a provocare lo schianto, avvenuto intorno alla mezzanotte tra giovedì 10 e venerdì 11 gennaio, è stato un cinghiale che attraversava il rettilineo tra i due svincoli, quello che scende verso Cafasse e quello che porta a Fiano. L'ungulato è stato centrato in pieno e ucciso da un taxista 35enne di Cafasse che, per fortuna, è riuscito a mantenere in carreggiata la sua Citroen Picasso. Sul posto sono intervenuti i carabinieri della stazione di Lanzo. Non è la prima volta che branchi di porcastri provocano degli incidenti sulla Direttissima della Mandria che costeggia per diversi chilometri proprio con il parco La Mandria dove, solo nell'anno trascorso, sono stati abbattuti ben 650 ungulati. Senza tenere conto di quelli che vengono impallinati al'esterno dell'area protetta.