Articolo

02 agosto 2021 Ciriacese Tiziana Macario

La sezione Ciriè-San Carlo invita a maggior ragione alle donazioni

Emergenza sangue in estate, l’appello della Fidas

Le prossime si terranno nella sede all’Rsa di via Biaune sabato 7 e domenica 22 agosto

Emergenza sangue in estate, l’appello della Fidas
La sezione Ciriè-San Carlo ha compiuto nel 2020 settanta anni di fondazione

Due date da segnare sul calendario per il donatore veterano della Fidas Ciriè-San Carlo o per l’eventuale aspirante donatore: le prossime donazioni si terranno nella sede Asl accanto all’Rsa di via Biaune 23/A dalle 8,30 alle 11,30 sabato 7 e domenica 22 agosto su prenotazione al 340.7037457.

L’appello alla necessità del dono della presidente della sezione Valentina Massa: «D’estate, Covid o no, le donazioni diminuiscono, ma l’esigenza aumenta. Ci troviamo sempre nel solito momento di emergenza alla ricerca di sacche. Sono solita ricordare che abbiamo vissuto e stiamo vivendo due anni particolari per via della pandemia mondiale ma, al di là del virus, i problemi e le malattie che ci sono sempre stati legati alla necessità di sangue continuano e i malati continuano ad aver bisogno del nostro sangue. Tra l’altro per motivazioni varie come vaccini, limitazioni, spossamenti o malattie non tutti possono donare quanto vorrebbero e potrebbero e c’è già una diminuzione fisiologica. Quindi venire a donare è importante».

La sezione Ciriè-San Carlo ha compiuto nel 2020 settanta anni di fondazione. L’attività è stata riconosciuta con l’attribuzione di una targa da parte del Comune di Ciriè lo scorso 2 giugno, durante il conferimento di riconoscimenti ai traguardi e agli anniversari di attività storiche della città. «Per l’importanza del compleanno – prosegue la Massa – abbiamo donato al Comune di San Carlo un defibrillatore destinandolo alla nuova scuola elementare inaugurata poche settimane fa: un’iniziativa simile verrà replicata nel Comune di Ciriè, ma è un “work in progress”».

E a  proposito di festeggiamenti, Covid permettendo,  «speriamo di poter fare una festa sociale limitata, senza pranzo, con premiazione e qualche evento collaterale, domenica 19 settembre. Attendiamo di capire cosa sarà possibile fare a settembre», conclude la presidente.

AAA