Articolo

03 agosto 2021 Valli di Lanzo Redazione

Due escursionisti sono finiti in una fenditura tra la roccia e il nevaio ai piedi della montagna

Bloccati sulla Bessanese, salvati dal Soccorso Alpino

Soltanto tanta paura, per fortuna senza conseguenze: gli scalatori erano illesi, ma estremamente provati

Bloccati sulla Bessanese, salvati dal Soccorso Alpino

I tecnici del Soccorso Alpino e Speleologico Piemontese hanno operato tutta la notte per soccorrere due alpinisti bloccati sulla Bessanese, nel Comune di Balme.
La chiamata è partita ieri sera - lunedì 1° agosto - intorno alle 22, dopo che il gestore del rifugio Gastaldi non ha visto rientrare 4 alpinisti che erano partiti alla mattina diretti alla via Balduino alla Bessanese. Mentre le squadre si preparavano e partivano dal Pian della Mussa, intorno alle 23, due degli alpinisti dispersi sono tornati in rifugio comunicando che un loro compagno si era bloccato durante una calata in corda doppia e si trovava sospeso nel vuoto. Le squadre hanno allora puntato direttamente alla base della parete dove, intorno alle 2 del mattino, hanno individuato i due alpinisti che nel frattempo erano riusciti a concludere le calate finendo in una fenditura tra la roccia e il nevaio ai piedi della montagna. È stato necessario ricorrere a complesse manovre di corda per estrarli da quella posizione e procedere con estrema cautela lungo il sentiero verso il rifugio perché i due alpinisti, sebbene illesi, erano estremamente provati. La comitiva è rientrata al rifugio Gastaldi intorno alle 6 di questa mattina. Ha collaborato nell'intervento il Soccorso Alpino della Guardia di Finanza.

AAA