Articolo

06 marzo 2019 Valli di Lanzo Gianni Giacomino

La richiesta di autorizzazione è stata presentata da una ditta australiana

In valle per cercare il cobalto

L’area interessata riguarda Ala, Balme e Usseglio

C’è una ditta australiana disposta ad investire, solo per iniziare, circa 700mila euro per capire se nelle Valli di Lanzo è possibile estrarre «cobalto, argento, nichel e minerali associati»

C’è una ditta australiana disposta ad investire, solo per iniziare, circa 700mila euro per capire se nelle Valli di Lanzo è possibile estrarre «cobalto, argento, nichel e minerali associati». Il progetto per l’attività di ricerca è stato presentato alla Regione e ai Comuni di Ala di Stura, Balme e Lemie dalla Strategic Minerals – una compagnia registrata in Italia, con sede legale a Torino, in corso Re Umberto – ma controllata interamente dalla Alta Zinc Ltd con sede a Perth, in Australia. (L'articolo completo sul numero del 7 marzo)