Articolo

20 luglio 2020 Valli di Lanzo Redazione

La donna si trovava sul Monte Lera quando è caduta, procurandosi una profonda ferita e alcuni traumi agli arti

Scivola su un nevaio a 3.300 metri, salvata dal Soccorso Alpino

Le operazioni sono state rese difficoltose dalla nebbia, ma nel tardo pomeriggio le condizioni meteo hanno consentito il recupero con l'elicottero

Scivola su un nevaio a 3.300 metri, salvata dal Soccorso Alpino

Attimi di paura nella giornata di domenica 19 luglio, quando una donna è scivolata su un nevaio intorno a quota 3.300 metri sul Monte Lera,sul territorio del Comune di Usseglio, procurandosi una profonda ferita lacerocontusa e alcuni traumi agli arti. Poiché l'incidente è avvenuto in una zona con fitta nebbia, una squadra di tecnici è stata elitrasportata intorno a quota 2.300 metri, da dove ha proseguito a piedi raggiungendo l'infortunata alle 17. Le sono state prestate le prime cure e si è deciso di attendere una schiarita per l'evacuazione in elicottero. Intorno alle 19,30 le condizioni meteo hanno consentito il recupero via aria e l'ospedalizzazione della donna. La squadra di tecnici invece ha dovuto fare ritorno a valle a piedi.

AAA