Articolo

19 ottobre 2020 Valli di Lanzo Redazione

I volontari del Soccorso Alpino hanno recuperato i due sulla cresta dell'Ometto, faticando non poco

Bloccati in mezzo alla neve, salvati due escursionisti

I due torinesi, che si trovavano a 2.700 metri di quota, sono riusciti a chiamare aiuto: l'intervento è durato circa sette ore

Bloccati in mezzo alla neve, salvati due escursionisti

I volontari del Soccorso Alpino di Balme, nella notte appena trascorsa, hanno salvato due escursionisti che erano rimasti bloccati sulla cresta dell’Ometto, a 2.700 metri di quota, in mezzo al gelo e alla neve. Per fortuna i due sono riusciti a chiamare con il telefonino cellulare e a descrivere più o meno la zona in cui erano. Da Balme è quindi partita la squadra che li ha raggiunti e messi in salvo con un intervento durato circa sette ore. L’allarme è scattato alle 19 quando i due torinesi, di 39 e 30 anni, hanno chiamato con il telefonino cellulare una coppia di loro amici – che, probabilmente, erano in zona per un’altra escursione – avvertendoli che erano in difficoltà, anche per il calare del buio. Dopo aver raggiunto il bivacco Molino i volontari si sono poi diretti verso l’Uja di Mondrone, con una temperatura alcuni gradi sotto zero. I tecnici del Soccorso Alpino, dopo essere calati con le corde, hanno recuperato i due sulla cresta dell’Ometto, faticando non poco. Quindi sono tornati a valle arrivando alla fine del sentiero - in località Molera - alle 2,30.

AAA