Articolo

07 febbraio 2019 Venaria Reale

Altri due dipendenti sono stati denunciati sempre per gli stessi reati e l'altro solo per truffa aggravata

Terremoto in Comune, arrestato un dipendente: l'accusa è di pedopornografia

Le indagini sono state condotte dalla Polizia municipale di Venaria Reale, ma non sono ancora terminate

Un fulmine a ciel sereno in Comune a Venaria Reale. Oggi, giovedì 7 febbraio, la Polizia municipale ha notificato un'ordine di arresto emesso dalla Procura di Torino ad un dipendente dell'ufficio ragioneria che dovrà rispondere dei reati di pedopornografia, truffa aggravata e peculato. L'uomo ora è ai domiciliari. Con lui sono stati denunciati altri due dipendenti del Comune. Uno, dell'ufficio urbanistica e personale, sempre per gli stessi reati e l'altro solo per truffa aggravata. Le indagini sono state condotte dai "civich", ma non sono ancora terminate. «Sono al corrente di quella che è un’operazione senza precedenti da parte della nostra Polizia locale - dice il sindaco Roberto Falcone - che in queste ore sta portando a termine delle indagini su alcuni dipendenti del Comune. Potremo entrare nel merito solo a indagini concluse e comunque solo quando la magistratura ci autorizzerà. Fino ad allora posso solo dire che il comandante Luca Vivalda e i suoi uomini hanno avuto e avranno tutto il mio sostegno».