Filmato

25 luglio 2019 Ciriè Andrea Trovato

I nerazzurri si presentano e puntano sempre di più su settore giovanile e scuola calcio

Calcio, il Ciriè vuole tornare grande - VIDEO

Svelata la rosa della prima squadra: «Valorizzeremo i ragazzi cresciuti nel vivaio»

Il Ciriè vuole tornare grande. Smaltita la delusione dopo la retrocessione in Seconda categoria, i nerazzurri voltano pagina. Una mezza rivoluzione, con l’arrivo del nuovo direttore sportivo Giampietro Pedretti e del tecnico Marco Pizzorno, nella passata stagione al San Maurizio in Promozione. La società si è presentata ufficialmente nel pomeriggio di martedì 23 luglio in via Biaune. «Il nostro primo obiettivo è far crescere i giovani», afferma il presidente Riccardo Savant. Nella prossima stagione, la società avrà a disposizione anche un nuovo campo in erba sintetica a nove per le partite della scuola calcio e per gli allenamenti, che sarà inaugurato ufficialmente in autunno. «L’Amministrazione comunale si è impegnata per realizzare questa importante opera - sottolinea il sindaco Loredana Devietti durante la presentazione - che sarà un fiore all’occhiello non solo per il Ciriè Calcio, ma per tutta la nostra comunità». La prima squadra sarà composta da tanti giovani cresciuti nel vivaio, ma anche da alcuni giocatori d’esperienza pronti a mettersi al servizio del gruppo. «Abbiamo puntato sullo spirito d’appartenza - non nasconde il ds Giampietro Pedretti nell'intervista rilasciata al nostro giornale (video di Costantino Sergi) - perché è giusto ripartire dai ragazzi del settore giovanile affinché il Ciriè possa tornare subito in Prima categoria». Pizzorno non vede l’ora di cominciare: la squadra si ritroverà il 24 agosto in via Biaune. «Il primo obiettivo è fare bene - dichiara il neo tecnico nerazzurro - ma vogliamo vincere il campionato perché Ciriè merita almeno la Prima categoria».

(Il servizio completo e le fotografie della presentazione sul giornale in edicola giovedì 25 luglio)