Articolo

03 giugno 2021 Leinì Redazione

L'uomo, con problemi di tossicodipendenza, è stato arrestato per maltrattamenti, violenza e resistenza a pubblico ufficiale

Picchia il padre e aggredisce i carabinieri, 28enne in manette

A dare l'allarme al 112 è stata la madre del giovane: solo l'immediato intervento dei militari ha evitato il peggio

Picchia il padre e aggredisce i carabinieri, 28enne in manette

Picchia il padre e finisce in manette. Un 28enne di Leinì, con problemi di tossicodipendenza, dopo un violento litigio ha picchiato il genitore e gli ha procurato diverse escoriazioni al gomito e al polso sinistro. La madre ha dato l’allarme al 112 e l’immediato intervento dei carabinieri ha evitato il peggio. Il giovane ha offeso e aggredito anche i militari dell’Arma prima di essere bloccato e arrestato per maltrattamenti, violenza e resistenza a pubblico ufficiale.

AAA