Articolo

25 luglio 2022 Ciriè Antonello Micali

Sono tornati gli eventi ma è scontro sulla “rumorosità della città”

I tamburi per gli sposi e la “psicosi” da movida molesta

«Qualche minuto di rullate, un sabato mattina. Dopo le dieci... di che parliamo...»

I tamburi per gli sposi e la “psicosi” da movida molesta
Così capita che “l’addio al celibato” a ritmo di tamburo che i ragazzi del Borgo San Rocco hanno regalato all’amico del gruppo che si sposava venga stigmatizzato

Da quando -sempre Covid permettendo - si è tornati alla normalità, che in estate vuol poi dire anche più eventi, feste e quant’altro, in città si è acceso un dibattito su quiete e pace che sarebbero costantemente minacciate da schiamazzi e bagordi fino a tarda ora.

Dalle segnalazioni raccolte, cui si debbono aggiungere quelle di chi invece invita a non «castrare il ritono alla vita in...

AAA

Questo contenuto è riservato agli abbonati al sito

Se sei già abbonato effettua il login