Articolo

03 aprile 2020 Ciriè Redazione

Il medico è uno dei 22 volontari della task force inviata dal Governo

Coronavirus: da Medici senza Frontiere alla "trincea piemontese", l'Asl To4 accoglie il dottor Tondini

La gratitudine della direzione dell'azienda sanitaria locale: "Una persona di cuore"

Coronavirus: da Medici senza Frontiere alla "trincea piemontese", l'Asl To4 accoglie il dottor Tondini
Solidarietà Covid-19 Sanità

E' arrivato anche all''Asl To4 uno della task di medici volontari inviati dal Governo per essere messi a disposizione della sanità piemontese, messa a dura prova dall'emergenza: è Nicola Tondini, sbarcato a Caselle con altri  22 colleghi. Tondini è medico urgentista, ha 55 anni, e provene dalla Sardegna: ha alle spalle una carriera ventennale in pronto soccorso e nel servizio 118 e la passione per le missioni umanitarie. Da anni svolge missioni all’estero, nell’ambito di “Medici senza Frontiere” e di altre Ong, anche ora che da un anno è medico di famiglia a Olbia.

"In questo difficile momento di emergenza sanitaria ha deciso di mettersi a disposizione della sua e nostra Italia. Da oggi, venerdì 3 aprile, prende servizio all’Ospedale di Cuorgnè. Ringraziamo con riconoscenza e gratitudine il dottor Tondini per il grande cuore che ha dimostrato, lo accogliamo nella nostra squadra con grande affetto – riferisce il Direttore Generale dell’ASL TO4, dottor Lorenzo Ardissone. La stessa riconoscenza e gratitudine che voglio arrivi, a nome mio personale, dell’intera Direzione Generale e, ne sono certo, dell’intera comunità, a tutti i nostri operatori sanitari – medici, infermieri, tecnici – e operatori socio-sanitari che ogni giorno lavorano con abnegazione, senso del dovere e sacrificio. Sono il nostro orgoglio. Senza dimenticare, in questo abbraccio virtuale collettivo, i molti medici già dipendenti di questa Azienda, ora in pensione, che hanno deciso di rientrare in servizio”.

AAA

Argomenti