Articolo

26 novembre 2018 Caselle

Allarme per il trasferimento in Lombardia della vigilanza sui cieli del Piemonte

L'Enav vuole smantellare il centro controllo radar di Caselle: protestano Lega e M5s

Politica
L'Enav, Ente nazionale di assistenza al volo, vorrebbe smantellare il centro controllo all'aeroporto Sandro Pertini di Caselle. L'intenzione dell'ente rientra nell'ambito di una serie di accorpamenti e "ottimizzazioni" in tutto il Paese.

L'Enav, Ente nazionale di assistenza al volo, vorrebbe smantellare il centro controllo all'aeroporto Sandro Pertini di Caselle. L'intensione dell'ente rientra nell'ambito di una serie di accorpamenti e "ottimizzazioni" in tutto il Paese. Immediata, e netta, la protesta del Movimento 5 Stelle e della Lega. Sull'argomento, Elena Maccanti, capogruppo della Lega in Commissione Trasporti alla Camera, ha annunciato la presentazione di una risoluzione della vicenda in Commissione parlamentare: "Enav riveda la decisione di smantellare il servizio di controllo di avvicinamento radar di Torino Caselle, che da anni e con competenza garantisce la sicurezza sui cieli del Piemonte. L'ennesima avaria dei radar nella sala operativa di Milano Acc, avvenuta la scorsa settimana, impone più d'una riflessione sull'attuazione del piano industriale 2018-2022, approvato lo scorso 12 marzo, nel quale l'ente che garantisce e controlla la sicurezza dei voli prevede la chiusura di alcuni servizi di controllo di avvicinamento radar, tra cui quello di Torino Caselle, e l'accentramento della funzione proprio presso il centro di Milano Acc".

Per i Cinque Stelle: "Milano non può scippare a Torino il servizio di controllo radar - spiegano con una nota - Il sistema di controlli all'aeroporto 'Sandro Pertini' di Caselle è un'eccellenza nazionale che non può essere smantellata. Un presidio fondamentale di sicurezza per le rotte commerciali ed anche per le operazioni militari e di soccorso. Abbiamo incontrato alcuni giorni fa i lavoratori Enav di Torino per raccogliere le loro preoccupazioni".

  Il servizio completo nel giornale in edicola giovedì 29 novembre

Argomenti