Articolo

10 giugno 2020 Alto canavese Redazione

Il sequestro e il salvataggio di tre boxer femmine dopo un'accurata indagine della Lida

Senza cibo, acqua e in mezzo ad escrementi: debbono intervenire carabinieri ed Asl

L'intervento a Rocca Canavese, su decreto della provcura di Ivrea: nei guai un commerciante di Ciriè

Senza cibo, acqua e in mezzo ad escrementi: debbono intervenire carabinieri ed Asl
(Il servizio completo nel giornale in edicola domani, giovedì 11 giugno)

Senza nessuna curatela, da giorni senza cibo e acqua  e in condizioni di salute molto gravi. Per questo l'associazione Lida Ciriè Valli di Lanzo, i carabinieri di Ciriè, le guardie zoofile della Lida e i veterinari Asl T04, su decreto della Procura di Ivrea, sono intervenuti ed hanno sequestrato tre boxer femmine.

Il fatto risale ad alcuni giorni fa e si è verificato in un'abitazione a Rocca Canavese. L'intervento è avvenuto dopo che i volontari della Lida di Ciriè avevano potuto verificare con una accurata indagine il grave stato degli animali "che peggiorava di giorno in giorno -confermano dalla associazione animalista -   I tre poveri animali, ormai scheletrici, vivevano in mezzo ai loro escrementi da molti mesi ed erano in uno stato tale che sarebbero deceduti di li a qualche giorno, la Lida - come quasi sempre in questi casi - si è fatta carico di tutto, cure e mantenimento e fa presente che senza la nostra disponibilita totale gli animali non sarebbero in salvo". 

Infine, oltre alla richiesta di un sostegno per chi lo desiderasse, la LIda dà una tiratina d'orecchie agli amministratori della zona.

 

(Il servizio completo nel giornale in edicola domani, giovedì 11 giugno)

AAA