Articolo

20 marzo 2019 Usseglio Redazione

La tragedia questa mattina intorno alle 11

Rocciamelone fatale per un alpinista

L'allarme dato dal compagno di scalata. La vittima avrebbe una cinquantina d'anni

Il corpo dell'alpinista è già stato recuperato dai volontari del soccorso alpino di Usseglio, con l'impiego dell'elicottero. Indagano i carabinieri di Viù

Avrebbe una cinquantina di anni e sarebbe valsusino l'alpinista che è precipitato ed è morto stamattina, mercoledì 20 marzo, mentre saliva con un compagno verso il Rocciamelone. La tragedia è avvenuta poco dopo le 11, nella zona del Colle Muret a circa 3mila metri di altezza, più o meno a metà strada. Lì l'uomo, mentre attarversava una cresta, ha perso l'equilibrio ed è piombato nel vuoto per circa 200 metri. L'allarme lo ha lanciato il compagno di escursione, ma non c'è stato nulla da fare. Il corpo dell'alpinista è già stato recuperato dai volontari del soccorso alpino di Usseglio, con l'impiego dell'elicottero. Le indagini sono affidate ora ai carabineri di Viù che hanno già sentito l'alpinista rimasto illeso.