Articolo

07 settembre 2022 Ciriacese Redazione

Il giovane operaio italiano fermato dai carabinieri nella notte tra martedì e mercoledì

Un incensurato per la fine di "Miri": Davide Osella, 30enne di Mathi, ha confessato

Dubbi sul movente e sulla presenza di altri complici: l giovane ha fornito diverse versioni nel corso dell’interrogatorio fiume in caserma a Mathi

Un incensurato per la fine di "Miri": Davide Osella, 30enne di Mathi, ha confessato
«Una scia di violenza nel destino di Fatmir»: nostra testimonianza esclusiva nel giornale in edicola

Alla fine, esausto e disorientato, dopo quasi diciotto ore di interrogatorio, seduto in uno stanzino della procura di Ivrea, faccia a faccia con la pm Elena Parato e con i carabinieri del nucleo operativo di Venaria, lo avrebbe ammesso: «Si, Miri l'ho ucciso io». E così un operaio trentenne di Mathi ora è in stato di fermo con l’accusa di omicidio volontario.  Gli investigatori sembrano non avere dubbi....

AAA

Questo contenuto è riservato agli abbonati al sito

Se sei già abbonato effettua il login