Articolo

31 dicembre 2020 Ciriacese Andrea Vuolo

Previsto un accumulo fino ad un metro tra la serata di venerdì 1° e la mattinata di domenica 3 gennaio nelle Valli di Lanzo: precipitazioni anche nel Ciriacese

Meteo, il 2021 si apre con una forte nevicata

Tempo perturbato in Piemonte a causa di un’intensa perturbazione atlantica che porterà la neve su tutto il nostro territorio

Meteo, il 2021 si apre con una forte nevicata

Il 2021 esordirà all’insegna di tempo perturbato sul Ciriacese e sulle Valli di Lanzo, a causa di un’intensa perturbazione atlantica che porterà estese nevicate su tutto il territorio, inizialmente anche in pianura grazie all’aria fredda subentrata negli ultimi giorni sulla Val Padana centro-occidentale.

Già nel corso della mattinata di venerdì 1° gennaio saranno possibili deboli nevicate fino in pianura, tendenti a intensificarsi dal tardo pomeriggio e poi soprattutto tra la sera e la notte di sabato, con possibili rovesci di neve umida. Entro la mattinata di sabato la pioggia guadagnerà gradualmente terreno, a partire dall’alto Canavese, sotto i 500-600 metri, mentre la nevicata diverrà forte o localmente molto forte sulle medio-alte Valli di Lanzo specie sopra i 700-1.000 metri, terminando entro la mattinata di domenica.

Complessivamente sulla pianura del Ciriacese sono attesi depositi di neve intorno ai 7-10 centimetri (con passaggio a pioggia nelle prime ore della mattinata di sabato), fino a 10-15 centimetri a Lanzo; 20-30 centimetri tra Corio, Monastero di Lanzo, Cantoira, Ceres e Viù, 40-50 centimetri tra Groscavallo, Ala di Stura e Usseglio, 60-80 centimetri a Balme e Pian Benot e fino a un metro di neve al Pian della Mussa e al Lago di Malciaussia, con forte innalzamento del pericolo valanghe e possibili disagi alla viabilità stradale in alta valle. A seguire nuovo possibile episodio con neve fino in pianura verso l’Epifania.

AAA