Filmato

30 ottobre 2019 Ciriacese Antonello Micali

La band del Ciriacese entrata nella storia dell'Heavy Metal

Wolfblood, giovedì 31 ottobre esce il nuovo disco dei Fil di Ferro - VIDEO -

Alla devastante energia cara alla band, si deve aggiunge una visione più matura ed evocativa che abbraccia temi come la guerra e la fine del mondo

Musica e spettacolo
Il disco, che segue a sette anni di distanza It’s Always Time, evoca la mitologia nordica con personaggi e storie allegoriche solo apparentemente antiche; distanti nel tempo... sì, ma che aprono squarci di luce musicale nelle tenebre che caratterizzano questo delicato momento storico

Anticipato questa estate dalla traccia “Warriors” su iTunes e su Amazon, l’ultimo album dei mitici Fil di Ferro, WOlfblood (sangue di lupo) esce oggi, giovedì 31 ottobre. «Ci sono solo due tipi di uomini: quelli che fuggono e quelli che combattono. Prendete le armi e mostratevi coraggiosi fino alla battaglia finale!», è questo il suggestivo incipit letterario con cui presenta il loro ultimo lavoro uno dei due storici fondatori della band, il casellese Michele Di Rosa, uno che con gli svariati compagni di viaggio di altrettante formazioni in questi ultimi 40 anni è entrato a far parte della storia del rock, e non solo nostrano. Il disco, che segue a sette anni di distanza It’s Always Time, evoca la mitologia nordica con personaggi e storie allegoriche solo apparentemente antiche; distanti nel tempo... sì, ma che aprono squarci di luce musicale nelle tenebre che caratterizzano questo delicato momento storico: motivo di più, anche con la nuova line-up attiva negli ultimi anni, per i i Fil di Ferro, fondati nel 1979 dal batterista Michele De Rosa e dal bassista Bruno Gallo Balma, di continuare a scrivere e suonare. Insomma di appendere gli strumenti al chiodo non ne vogliono, per fortuna, sentire.

(Il servizio completo in edicola domani, giovedi 31 ottobre)