Filmato

10 agosto 2019 Druento Andrea Trovato

I biancorossi, nati dalle ceneri dell'Olympic, ripartiranno dalla Serie D

La Polisportiva Druento sbarca nel mondo del calcio a 5

Il tecnico Tony D'Anna: «Vogliamo valorizzare i giovani cresciuti nel vivaio»

La Polisportiva Druento è pronta al debutto nel mondo del calcio a 5. Anche se non si può parlare proprio di novità: la struttura societaria ricalca in gran parte quella dell’Olympic che, dopo la triste scomparsa nelle scorse settimane della presidentessa Anna Maria Bonomi, mamma di Cristiano Andrietti, ha deciso di fare un passo indietro.

Un progetto nato nel 2017, a seguito dell’assegnazione della gestione dell’impianto sportivo di via Manzoni. «Quando Cristiano Andrietti ci ha comunicato di volersi prendere una pausa - spiega il presidente Roberto Re Fiorentin - abbiamo deciso di continuare, pur ripartendo da zero, come Polisportiva Druento. Siamo contenti perché in tanti hanno deciso di continuare con noi: ci sono tutte le carte in regola per poter disputare un’ottima stagione». La prima squadra ripartirà dalla Serie D e sarà affidata ad una vecchia conoscenza del futsal piemontese, quel Tony D’Anna che nella passata stagione ha ben figurato sulla panchina dell’Under 21 dell’Olympic, sfiorando addirittura il titolo regionale. «Il nostro obiettivo - spiega l’allenatore, con un passato allo Sportiamo, nell'intervista rilasciata al nostro giornale (video di Costantino Sergi) - è valorizzare i giovani, un progetto che stiamo portando avanti da un po’ di tempo, credo anche con successo».

(Il servizio e le fotografie della presentazione sul giornale in edicola giovedì 8 agosto)