Articolo

30 gennaio 2023 Ciriè Redazione

L'Amministrazione annuncia pioggia di finanziamenti in arrivo

Il Pnrr sblocca l'annosa questione delle bonifiche all'ex Interchim e in strada Crotti

"Siti orfani" inquinati a parte, sono 19 i bandi vinti dalla Città di Ciriè

Il Pnrr sblocca l'annosa questione delle bonifiche all'ex Interchim e in strada Crotti
Ambiente
In particolare per l'area ex Interchim si prospetta una nuova fruibilità con la restituzione dello spazio alla collettività: l'ex sito industriale potrà così diventare un parco-museo in grado di narrare le vicende dell' Ipca/Interchim e trasformare così una tragica memoria del passato in risorsa per il futuro

Il Comune di Ciriè annuncia una pioggia di finanziamenti in arrivo in virtù dei molti, quasi una trentina, bandi vinti nell'ambito dei fondi pubblici legati al Pnrr in tema di bonifiche. Tra questi spicca, data l'annosità e la problematicità della loro insistenza su territorio e ambiente, quello su due siti che rimandano a pagine tristi della nostra storia: l'ex interchim e il sito di strada Crotti.

Lo ha reso noto l'Amministrazione facendo il punto in Commissione sui bandi che si è aggiudicata. L'importo ottenuto per le relative bonifiche è, rispettivamente, di 3 milioni e 890 mila euro per l'ex sito indiustriale di farzione Borche e di 391 mila euro per quello nei pressi del cimitero. All'annuncio seguirà ora un calendario estremamente serrato di tavoli di confronto che porteranno alla sottoscrizione dell'accordo preliminare che stabilirà tempi e iter per la realizzazione del progetto.

«Progetto che prevede - commentano da palazzo D'Oria - in particolare per l'area ex Interchim, la nuova fruibilità dell'area e la restituzione dello spazio alla collettività: l'ex sito industriale, dopo la
necessaria bonifica, potrà così diventare un vero e proprio parco-museo, in grado di narrare le
vicende dell'ex IPCA/Interchim e trasformare così una tragica memoria del passato in risorsa per
il futuro».

Pubblicheremo un ampio servizio di approfondimento al tema sul giornale in edicola giovedì 2 febbraio

AAA