Articolo

17 gennaio 2023 San Carlo Redazione

Il cavallo abbandonato e semi-cieco

Remi sta bene, presto sarà adottato

Sottoposto a cure e visite veterinarie, è ingrassato e in forma

Remi sta bene, presto sarà adottato
E intanto c'è chi si chiede «Come è possibile che un equino venga disperso così senza microchip nelle campagne e che resti anonimo solo per questo motivo. Nei suoi presunti 20 anni avrà visto veterinario e maniscalco...»

Sta bene Remi, il cavallo abbandonato nelle campagne vicino a Nole. Dell'animale si sta prendendo cura il Comune di San Carlo che l'ha affidato a un maneggio del Ciriacese. La sua storia ha fatto il giro del web: in migliaia hanno risposto all'appello lanciato dall'Amministrazione, determinata a trovare un padrone competente e affidabile che si prenda cura dell'equino. «Abbiamo avuto richieste da ogni angolo d’Italia - spiega Patrizia Sanna, l'agente di polizia locale che per prima si è presa cura di Remi - C’erano persone che volevano mandare soldi per contribuire al suo mantenimento economico. In questi giorni è ingrassato. L’abbiamo spazzolato ed è in forma».

L'animale è stato abbandonato scientemente dal padrone. Sul caso è arrivata la presa di posizione dell’Associazione Italiana Difesa Animali & Ambiente, pronta a denunciare il responsabile del gesto e c'è chi dice - tra addetti ai lavori - «che è molto difficile che un cavallo venga sperso senza microchip nelle campagne e che resti anonimo solo per questo motivo. Nei suoi presunti 20 anni avrà visto veterinario e maniscalco». Intanto, entro pochi giorni, al termine delle visite sanitarie e dell'iter burocratico, l'animale verrà definitivamente adottato e lascerà San Carlo per raggiungere la destinazione dove trascorrerà la vecchiaia.

Il servizio completo sul numero di giovedì in edicola.  

AAA