Cerca nel sito

Ciriè
25/03/2015

La reazione del papà di Elvis Elezi, il ventenne di origine albanese arrestato oggi a CIriè perché ritenuto un affiliato dell'Isis nell'intervista realizzata per il Risveglio da Costantino Sergi. L'uomo, un muratore disoccupato che vive a Ciriè da anni con la moglie Liliana sostiene l'innocenza del figlio, ma dice anche che se le accuse si rivelassero vere "lo ucciderebbe con le sua mani". "Siamo gente povera ma onesta", dice ai cronisti che l'hanno raggiunto nella sua abitazione di corso Martiri per la Libertà.