Articolo

18 maggio 2020 Ciriacese Redazione

Per garantire la sicurezza degli utenti, oltre che dei lavoratori, gli addetti sono tenuti a contingentare gli accessi

Conferimento rifiuti: riaprono le ecostazioni, code e qualche mugugno

Il tutto nel rispetto delle misure di distanziamento sociale e protezione individuale in vigore per il contenimento della diffusione del Covid-19

Conferimento rifiuti: riaprono le ecostazioni, code e qualche mugugno
Ambiente Covid-19
Il servizio è rivolto sia alle utenze domestiche che a quelle non domestiche e sarà possibile conferire qualsiasi tipo di rifiuto

Code, disagi e qualche mugugno alla riapertura, avvenuta come da programma oggi, lunedì 18 maggio, delle ecostazioni: nel nostro territorio di riferimento sono dieci.

Come ricordato recentemente dal consorzio Cisa e dalla società Sia, l’accesso è consentito sia alle utenze domestiche che a quelle non domestiche e sarà possibile conferire qualsiasi tipo di rifiuto. La riattivazione del servizio da parte del gestore Sia - di concerto con il consorzio rifiuti Cisa - avviene nel rispetto delle misure di distanziamento sociale e protezione individuale in vigore per il contenimento della diffusione del Covid-19.

Per garantire la sicurezza degli utenti, oltre che dei lavoratori, gli addetti sono tenuti a contingentare gli accessi: l’ingresso sarà consentito solo dopo una verifica della temperatura corporea, che dovrà essere inferiore a 37,5 gradi. Per poter entrare, i cittadini devono indossare gli adeguati dispositivi di protezione individuale - ovvero mascherina e guanti - e dovranno rispettare la distanza interpersonale di sicurezza. Durante l’attesa, gli utenti dovranno rimanere a bordo del mezzo.

È possibile conferire i rifiuti nei centri di raccolta una volta ogni quindici giorni per nucleo familiare o utenza non domestica. Il consorzio Cisa e la società Sia invitano gli utenti a rispettare le vigenti norme di carattere emergenziale relative al Covid-19: occorre evitare assembramenti, ogni spostamento deve avere carattere di necessità e deve essere il più breve possibile.

Per gli utenti dei Comuni di Ala di Stura, Balme, Cantoira, Ceres, Chialamberto, Groscavallo, Mezzenile, Pessinetto e Traves, il centro di raccolta di riferimento si trova a Cantoira, in località Roc Carà, in prossimità del campeggio, aperto ogni martedì e sabato pomeriggio dalle 14,30 alle 17.

Per gli utenti di Ciriè, il centro di raccolta di riferimento si trova in corso Generale Carlo Alberto Dalla Chiesa, aperto il lunedì, giovedì e venerdì dalle 14,30 alle 17, il mercoledì e giovedì dalle 8,30 alle 12, il sabato dalle 8,30 alle 12 e dalle 14,30 alle 17,30 e la domenica dalle 9,30 alle 12. Si evidenzia che, rispetto agli orari consueti il centro rimarrà chiuso il martedì e il venerdì mattina mentre aprirà anticipatamente il mercoledì, giovedì e sabato mattina.

Per gli utenti dei Comuni di Cafasse, Fiano, Robassomero, Vallo e Varisella, invece, il centro di raccolta di riferimento si trova a Fiano, in via Gerbidi, accanto all’impianto di depurazione, aperto il martedì dalle 10 alle 12, il giovedì dalle 14,30 alle 17 e il sabato dalle 9,30 alle 12.

Per gli utenti di Givoletto, La Cassa e Val della Torre il centro di raccolta di riferimento si trova a Givoletto, in via Alpignano, aperto il lunedì ed il mercoledì dalle 10 alle 12 e il sabato dalle 14,30 alle 17,30.

Per gli utenti di Corio, Grosso, Mathi, Rocca e Villanova il centro di raccolta di riferimento si trova a Grosso, in località Vauda Grande, vicino alla discarica consortile, aperto il martedì dalle 14,30 alle 17, il giovedì dalle 10 alle 12 e il sabato dalle 9,30 alle 12.

Per gli utenti di Balangero, Coassolo, Germagnano, Lanzo, Lemie, Monastero di Lanzo, Usseglio e Viù, il centro di raccolta di riferimento si trova a Lanzo, in via Monte Angiolino, aperto il lunedì e mercoledì dalle 14,30 alle 17 e il sabato dalle 9,30 alle 12.

Per gli utenti di Nole, il centro di raccolta di riferimento si trova in via Monea, aperto il martedì dalle 14,30 alle 17, il giovedì dalle 10 alle 12 e il sabato dalle 9,30 alle 12.

Per gli utenti di San Carlo, il centro di raccolta di riferimento si trova in strada Poligono, vicino al centro polisportivo, aperto il lunedì ed il venerdì dalle 14,30 alle 17 e il sabato dalle 9,30 alle 12.

Per gli utenti di San Francesco e San Maurizio, il centro di raccolta di riferimento si trova in via Clemente Ravetto, a San Maurizio, aperto il lunedì e mercoledì dalle 14,30 alle 17 ed il sabato dalle 14,30 alle 17,30. Infine per gli utenti dei Comuni di Barbania, Front e Vauda, il centro di raccolta di riferimento si trova a Vauda, in strada provinciale per Vauda Inferiore, aperto il mercoledì dalle 10 alle 12 e il sabato dalle 14,30 alle 17,30.

Sia e Cisa ricordano che abbandonare i rifiuti all’esterno della recinzione costituisce a tutti gli effetti un “abbandono di rifiuti” e come tale verrà sanzionato dal personale di controllo, ai sensi della legge, con ammende che vanno da 100 a 600 euro.

Per maggiori informazioni, è possibile visitare il sito www.cisaweb. info, oppure telefonare al numero verde del consorzio 800.071.302.

 

 

AAA