Articolo

11 giugno 2019 Leinì Gianni Giacomino

Blitz dei carabinieri di Leinì nel campo nomadi

Un "violino Stradivari" tra la refurtiva: in corso accertamenti per verificarne autenticità e provenienza

Oltre 1700 euro in contanti, rinvenuti anche orologi “Rolex”, “Cartier” e “Bulgari”, borse e portafogli e penne “Cartier” e “Parker”

Questa mattina i carabinieri di Leinì hanno denunciato per ricettazione e possesso di armi tre nomadi slavi tra cui due donne, domiciliati nel campo di strada del Villaretto

Questa mattina i carabinieri di Leinì hanno denunciato per ricettazione e possesso di armi tre nomadi slavi tra cui due donne, domiciliati nel campo di strada del Villaretto a Torino e strada della Berlia, a Collegno. I tre rom, in seguito ad una perquisizione nelle loro baracche, sono stati trovati in possesso di 1700 euro in contanti, orologi di marca “Rolex”, “Cartier” e “Bulgari”, borse e portafogli varie marche e penne “Cartier” e “Parker”. Per gli investigatori tutto il materiale (dal valore complessivo di circa 35mila euro, sempre se non è contraffatto) potrebbe essere stato rubato chissà dove. I militari, durante il blitz, hanno anche recuperato due spray urticanti al peperoncino e un vecchio violino riportante etichetta “antonius stradivarius cremonensis faciebat anno 1713”, su di cui sono in corso accertamenti per verificare autenticità e provenienza.