Articolo

01 giugno 2020 Ciriè Redazione

Gli inquirenti devono ancora risalire però agli amici che hanno realizzato il filmato poi postato sui social

Riccio ucciso a calci per divertimento, identificato l'autore: ha 15 anni

Il minore ha confessato ai carabinieri di averlo fatto "senza un perché", a scopo goliardico

Riccio ucciso a calci per divertimento, identificato l'autore: ha 15 anni
I carabinieri della compagnia di Venaria lo hanno denunciato per uccisione di animale (nella foto il cadavere recuperato dalla Lida)

Non l'ha fatta franca il ragazzino che sabato, con alcuni amici ancora da identificare, ha ucciso a Ciriè, in via Biaune, un povero riccio prendendolo a calci come se fosse una pallone da calcio mentre si faceva riprendere dagli amici a "palleggisare" con la creatura inerme (nella foto il cadavere dell'animale recuperato dalla Lida), per poi postare il video su Instagram.

"L'ho fatto per divertimento", ha ammesso ai carabinieri che oggi sono risaliti a lui dopo indagini celeri quanto scontate, dal momento che le "prove" del misfatto sono stati gli stessi minori a fornirli in un piatto d'argento agli inquirenti. Si tratta di un 15enne di Barbania, peraltro bravo con i veri palloni, visto che milita con un certo successo in una squadra di calcio del Canavese. Ora i carabinieri della compagnia di Venaria lo hanno denunciato per uccisione di animale.

AAA