Articolo

10 giugno 2020 Venaria Reale Redazione

L'uomo è stato scoperto dopo che un operatore ecologico si è punto ed è finito in ospedale

Gettava siringhe e aghi usati nei cestini pubblici, veterinario nei guai

La Guardia di Finanza ha denunciato l'uomo alla Procura della Repubblica: l'accusa è di reati ambientali

Gettava siringhe e aghi usati nei cestini pubblici, veterinario nei guai

Siringhe usate, aghi, materiale sierologico, tutto riversato in comuni cestini dei rifiuti. Una prassi, quella di un medico veterinario del Torinese: nei giorni scorsi, però, un operatore ecologico si è punto con un ago ed è finito in ospedale. Per questa vicenda la Guardia di Finanza di Torino ha denunciato nei giorni scorsi il medico, colpevole - secondo la ricostruzione dei Finanzieri della Compagnia di Caselle - di aver riversato i rifiuti speciali sanitari nei cestini urbani come fosse normale immondizia. Il veterinario gettava i sacchetti con all’interno siringhe, liquidi sierologici e provette in alcuni cassonetti posti nelle adiacenze del proprio studio medico che si trova in un Comune della cintura torinese, incurante delle possibili conseguenze. Conseguenze che purtroppo non sono tardate. I finanzieri hanno denunciato il medico alla Procura della Repubblica di Ivrea per reati ambientali.

AAA