Articolo

15 maggio 2019 Volpiano Redazione

La morte sarebbe "sospetta" perché i sanitari hanno anche riscontrato ematomi sul corpo della donna

Ricoverata per una influenza, muore poche ore dopo: la procura apre un fascicolo

Disposta l'autopsia di cui si attendono ora gli esiti

Morte "sospetta" all'ospedale di Chivasso, per questo la Procura di Ivrea ha aperto un fascicolo per omicidio colposo a carico - al momento -di ignoti. L'indagine in mano al sostituto procuratore Elena Parato vuole ora fare chiarezza sul decesso di un anziana di Volpiano.

Morte "sospetta" all'ospedale di Chivasso, per questo la Procura di Ivrea ha aperto un fascicolo per omicidio colposo a carico - al momento -di ignoti. L'indagine in mano al sostituto procuratore Elena Parato vuole ora fare chiarezza sul decesso di un anziana di Volpiano. Maria Magurno, deceduta a 80 anni, giovedì 9 maggio, all’ospedale di Chivasso. La donna - che viveva con il fratello maggiore - vi era stata ricoverata solo poche ore prima del decesso perché da diversi giorni soffriva di forti sintomi influenzali che non riusciva a debellare nonostante avesse preso molti farmaci.
Secondo il referto medico la morte della paziente sarebbe stata causata da una grave insufficienza respiratoria ma quello che non convince gli inquirenti è che nelle ore trascorse dalla donna in ospedale i sanitari avevano riscontrato alcuni ematomi nel petto e sulla schiena, così da persuaderli a chiamare i carabinieri di Chivasso. La procura di Ivrea ha pertanto disposto l'autopsia, che è stata eseguita nei gioreni scorsi della qualei si attendono ora gli esiti.